Grande fiducia in casa Aprilia: la coppia
Espargaro-Smith fa sognare i suoi tifosi

Test / Le conseguenze del lungo lockdown hanno costretto il team e i piloti a dei faticosi straordinari per recuperare il terreno perso e rimettersi in linea

Quello a Misano sarà un appuntamento molto importante per Aprilia. Ci sono grandi speranze per la fabbrica di Noale in vista della tappa su una delle piste di riferimento per la casa. Il recente test privato svolto con Ducati e kTM ha permesso di trarre nuove conclusioni dalla nuova RS-gP, moto con la quale Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team gresini) è in attesa di irmare un prestigioso risultato nelle prossime settimane. Il circus della MotogP si prepara quindi alla sua seconda doppietta stagionale. Dopo le due tappe in Austria, sarà il Misano World Circuit Marco Simoncelli ad ospitare il Motomondiale per due gare consecutive. Aprilia giocherà quindi in casa, su uno dei pochi tracciati dove è stato possibile svolgere dei test con la rinnovata RS-gP 2020. Oltre al nuovo asfalto, da mettere alla prova durante un weekend di gara, si segnala anche il ritorno del pubblico sugli spalti, seppure in forma limitata nel rispetto delle disposizioni anti-Covid. Aleix e Bradley hanno aff rontato una prima parte di stagione impegnativa, alle prese con lo sviluppo di un progetto nuovo e promettente ma bisognoso di chilometri in pista. gli eff etti della pandemia, che ha di fatto interrotto questo processo dopo i test invernali, hanno costretto team e piloti agli straordinari per recuperare terreno e rimettersi in linea: quello di Misano potrebbe essere il teatro giusto per una meritata ricompensa. Nella massima categoria Aleix Espargaro ha collezionato due pole position e un piazzamento a podio, e può vantare un settimo posto come miglior piazzamento a ine anno in classiica generale.


Le dichiarazioni

La carica di Aleix: «Ora puntare alle posizioni che meritiamo»

Per Aleix Espargaro le prime gare hanno confermato quanto si aspettava dopo i test invernali ovvero che la nuova RS-gP è un passo in avanti per Aprilia. Ma, precisa il pilota, «non siamo ancora riusciti a sfruttare al meglio il potenziale che abbiamo a disposizione, in ogni weekend c’è stato qualche fattore che ci ha portato a risultati non in linea con quello che è il mio feeling in sella. Misano, una pista dove la nostra moto funziona bene e dove abbiamo fatto dei test, potrebbe essere l’occasione giusta per chiudere il cerchio e puntare alle posizioni che meritiamo». Campione spagnolo della 125 nel 2004, dopo una serie di piazzamenti nelle classi 125 e 250 cc del Motomondiale, Aleix si è fatto notare in MotogP nel 2012 come miglior pilota della classe CRT in sella alla ART, moto realizzata da Aprilia Racing. Da parte sua, secondo Bradley Smith, ora accanto al pilota spagnolo, gli ultimi test fatti ad Aprilia su questa pista «potrebbero potenzialmente darci un piccolo vantaggio, è la gara di casa per Aprilia oltre che un circuito dove storicamente la RS-gP ha mostrato buone prestazioni. Non vedo l’ora di tornare in pista, abbiamo lavorato tanto ino ad ora cercando di recuperare il tempo perduto a inizio stagione, siamo stati bravi con i compiti per casa ma ora è il momento di fare uno step in più in termini di prestazioni. Il nuovo progetto ha sicuramente il potenziale per riuscirci».


Pubblico

Le direttive per accedere alle tribune

Per tutti i fan della scuderia Aprilia sarà più semplice fare il tifo. Seduti in tribuna, con posti distanziati e assegnati per nome e cognome, prati preclusi al pubblico, un’applicazione su smartphone per trovare ingressi e parcheggi scongiurando assembramenti, il paddock che diventa una bolla riservata a piloti e addetti ai lavori, mascherine sempre indossate tranne quando si è seduti al proprio posto. Così il Misano World Circuit riapre le porte al pubblico ai tempi della pandemia. La novità principale riguarda la capienza dell’impianto che normalmente su oltre 65 ettari arriva a ospitare più di 100.000 spettatori. Questa è stata ridotta al 10%: ino a 10.000 gli spettatori ammessi in presenza e solo nelle tribune, dove da agosto si è lavorato per riadattarle. Sono state smontate 40.000 sedute, riposizionate a distanze sopra al metro. gli spettatori dovranno acquistare biglietti nominali in prevendita. Non ci saranno casse in autodromo. C’è un parcheggio per ogni tribuna, con ingressi e uscite separate. Circa settecento steward saranno preposti ai controlli.


L’incognita per i due piloti della MotoGP
è il nuovo asfalto del circuito di Misano

Gomme / Michelin ha pensato ad una speciale dotazione di pneumatici

La MotoGP è pronta a scrivere un nuovo capitolo della stagione approdando oggi al Misano World Circuit Marco Simoncelli. La pista dell’autodromo è stata completamente riasfaltata e questo potrebbe rivelarsi un fattore decisivo (nel bene e nel male) per i piloti. Michelin ha predisposto una dotazione speciale di pneumatici per questo atteso gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. La gamma Michelin Power Slick scelta per i prossimi eventi si adatta al nuovo asfalto, grazie a pneumatici che l’azienda francese ha già testato all’inizio dell’anno. L’innovazione principale è l’introduzione di quattro pneumatici anteriori, due dei quali con una mescola dura. A loro volta, uno sarà simmetrico e l’altro asimmetrico. Le 6 curve a sinistra e le 10 a destra verranno aff rontate con una gamma di pneumatici slick anteriori morbide, medie o duri, tutti con una initura simmetrica, oltre all’inserimento di una quarta speci ica, così come permette il regolamento 2020 nel caso in cui una pista sia stata riasfaltata. La slick anteriore sarà dura e asimmetrica con un rinforzo sul lato destro. Le gomme posteriori morbide, medie e dure, saranno asimmetriche e raff orzate sul lato destro visto il maggior numero di curve in questa direzione. D’altra le ultime edizioni su questa pista sono state segnate dalla pioggia, quindi saranno presenti gli pneumatici Michelin Power Rain. gli pneumatici simmetrici anteriori morbidi e medi insieme a quelli posteriori asimmetrici morbidi e medi col lato destro più duro permetteranno ai piloti di avere la massima aderenza sul bagnato nel caso in cui il cielo di Misano dovesse improvvisamente riservare brutte sorprese.