Sicurezza e salute entrano nella cuccia

Diverse compagnie assicurano gli animali domestici. E ora i quattrozampe hanno anche la prima mutua sanitaria

di Achille Perego

SONO ADORABILI e inseparabili compagni della nostra vita. Circa 14,5 milioni di cani e gatti, secondo il Rapporto Assalco 2019, vivono con le famiglie italiane. Ma qualche volta possono combinare guai, mordendo un ospite indesiderato piuttosto che causando danni alle cose altrui. Succede anche che gli amici a quattro zampe abbiano bisogno di visite e cure, spesso costose. Tanto che secondo le stime di Eurises 2018, chi possiede un cane o un gatto spende per cibo, vaccini e cure veterinarie sino a 57 euro mensili (57% dei casi) o addirittura ino a 100 euro (37%). Per a rontare tutti questi imprevisti può essere utile assicurare anche gli animali domestici come si fa per le persone. Con l’aggiunta di un piccolo sovrapprezzo, come spiegano ad Altroconsumo, per coprire la vostra responsabilità come proprietari di Fido e Micio rispetto a danni a persone e cose da loro provocati – e di cui siete sempre responsabili in quanto proprietari dell’animale – può bastare una generica Polizza di responsabilità civile (la cosiddetta Rc capofamiglia) nella quale inserire anche questa speciica copertura.
Per le spese veterinarie, invece, serve una polizza ad hoc. Un’assicurazione speciica per gli animali domestici – che può costare da 50 a oltre 250 euro all’anno – anche se ancora non tutte le compagnie la o rono. In questi contratti rientrano anche le cure mediche e l’assistenza piuttosto che le spese sostenute per l’ultimo addio o il rimborso dei costi sostenuti per l’acquisto di un cane o un gatto di razza qualora vi fosse rubato. Dovete, però, fare attenzione a limitazioni (a volte sono escluse visite di routine e vaccinazioni), franchigie (la cifra che non viene rimborsata e che può andare, per singolo evento, da 50 a 250 euro circa) ed esclusioni.
Oltre alle assicurazioni, su questo fronte è arrivata anche la prima mutua sanitaria per gli animali domestici. Si chiama Dottor Bau e Dottor Miao (www.dottorbauedottormiao. it, sito in costruzione), lanciata da Mutua italiana assistenza sanitaria in partnership con FareAmbiente, Movimento ecologista europeo ed EuropAssistance. Il costo della quota associativa è di 12 euro al mese ma è previsto uno sconto del 50% per i padroni di cani e gatti esenti da ticket sanitario per motivi di salute. L’assicurazione prevede, oltre a una copertura per la responsabilità civile, l’ultimo addio, il ricovero dell’animale in caso di bisogno e l’eventuale contributo alle spese di ricerca se si fosse smarrito, anche una serie di rimborsi (con tetti limite) per interventi chirurgici e ambulatoriali. E a settembre è previsto il lancio di una nuova o erta ancora più completa.


Quattro pacchetti per gli amici dell’uomo
Allianz PetCare protegge già dalla ‘culla’

Nella stessa polizza possono rientrare cinque tra cani e gatti da otto settimane di vita

PER ANIMALI DOMESTICI è arrivata l’innovativa polizza lanciata dal gruppo Allianz. Si chiama Allianz PetCare e permette di dedicare le cure migliori a cani e gatti grazie al rimborso delle spese veterinarie – valido in tutto il mondo – in caso di infortunio o malattia. Con questa assicurazione è possibile anche una protezione di responsabilità civile – valida in tutto il mondo tranne Usa e Canada – per i danni che cani e gatti possono causare ad altri, inclusi i igli dell’assicurato se minori di 14 anni. Oltre che nelle agenzie e con la possibilità di avere una quotazione personalizzata al proprio indirizzo email cliccando su http://petcare. allianz.it, è disponibile anche sull’app AllianzNOW, direttamente dal proprio smartphone 24 ore su 24, sette giorni su sette. In caso di necessità chiunque stia custodendo l’animale potrà gestire tramite l’app qualsiasi criticità che lo riguardi. Con una polizza è possibile assicurare ino a 5 animali, tra cani e gatti, purché essi abbiano un’età compresa tra 8 settimane e 10 anni compiuti, siano dotati di microchip, di libretto sanitario, risultino iscritti all’Anagrafe Animali d’A ezione, in possesso dei requisiti di buono stato di salute. Allianz PetCare prevede il rimborso ino a 3.000 euro delle spese veterinarie in caso di infortunio o malattia e una protezione ino a un milione per i danni causati da cani e gatti a persone, altri animali o cose. Il costo della polizza parte da 10 euro al mese per il cane e 6 per il gatto e può essere personalizzata in base a quattro pacchetti. La Protezione Completa che rimborsa le spese veterinarie con e senza intervento chirurgico, comprese quelle sostenute nei 40 giorni prima e dopo il ricovero, oltre a visite, esami, isioterapia, agopuntura e osteopatia anche in assenza di ricovero in caso di infortunio o malattia. In più, protegge dai danni che il cane o gatto potrebbe causare a persone, altri animali o cose. Interventi chirurgici e Danni a terzi che protegge dai danni a terzi e rimborsa le spese veterinarie in caso di intervento chirurgico. Il pacchetto Globale Spese Veterinarie o re invece il rimborso delle spese veterinarie come quelle comprese nella Protezione Completa mentre con la formula Interventi Chirurgici ci si assicura una protezione che rimborsa le spese veterinarie in caso di intervento chirurgico.

A. P.


CONFRONTO

Il Fisco è avaro
Sconto massimo di 50 euro l’anno

Stipulare una polizza assicurativa per coprire le spese veterinarie può essere utile anche perché sono davvero modesti gli sconti iscali per questa voce. All’interno delle detrazioni che si possono inserire presentando il modello 730 o Unico, infatti, il Fisco consente di applicare una riduzione, con l’aliquota del 19%, per le spese per visite veterinarie, per interventi o analisi di laboratorio e per i farmaci veterinari (tutti comprovati da ricevute e scontrini) entro un massimo annuo di 387,40 euro e con una franchigia ammessa di 129,11. Questo vuol dire che al massimo si possono risparmiare sulle tasse poco meno di 50 euro all’anno.

A. P.